Per una corretta visualizzazione del sito necessita un aggiornamento del plug-in di flash (clicca qui per scaricarlo)
o l'avviamento del motore java, per scaricare il motore java script cliccare qui
BOBINE PER ALTOPARLANTI: una tipica bobina è costituita da due o quattro strati di filo di rame o alluminio isolato. Il rame ha una densità più alta ed una resistenza elettrica più bassa, cosi che per bobine d'uguale dimensione e resistenza elettrica, quella in rame ha più spire ed una maggiore induttanza. In generale il rame risulta più adatto, ma dove è importante la risposta in alta frequenza è preferibile usare l'alluminio per la sua massa inferiore e per la sua minore induttanza. Per eliminare alcune delle difficoltà costruttive con l'alluminio, si può usare alluminio ricoperto di rame (con un trattamento a caldo) unendo così la robustezza e leggerezza di questo materiale alle migliori caratteristiche elettriche del rame. Un altro fattore che può ridurre ulteriormente l'efficienza degli altoparlanti, già di per sè molto bassa, è l'aumento della temperatura della bobina, che causa un conseguente aumento della resistenza (circa lo 0,4% /C°). Diversi sono i metodi adottati per aiutare la dissipazione del calore accumulato dalla bobina: l'utilizzo di ferro fluido all'interno del gap del magnete, i magneti ventilati (ad esempio il brevetto Super Vented Gap della JBL). Abbiamo visto come una diminuzione della massa della bobina può aumentare l'efficienza del sistema ed un'alternativa all'utilizzo di diversi materiali consiste nell'utilizzare differenti sezioni di filo, aumentando quindi il fattore di "impaccamento" degli avvolgimenti (si noti che in questo modo si può arrivare ad un aumento di efficienza di 2 dB). Il "voice coil" è generalmente di sezione cilindrica e può essere composto da diversi materiali; anche in questo caso fattori determinanti sono la robustezza del materiale e la sua capacità di resistere al calore sviluppato dalla bobina senza subire deformazioni.